Please reload

Recent Posts

pagine professionali ODM International su Facebook: contatti del mese

October 8, 2017

1/2
Please reload

Featured Posts

🇮🇹 La fibromialgia o sindrome di Atlante

 

La fibromialgia o sindrome di Atlante è una patologia caratterizzata da dolore muscolare diffuso associato a rigidità che affligge circa il 5% della popolazione mondiale.


La diagnosi e la cura sono oggetto di studi da vari anni ma la reale eziologia è tuttora sconosciuta seppure alcune alterazioni organiche risultano obiettive, come:
1-Accumulo di lipofuscina e invecchiamento del muscolo con aree di contratture localizzate.
2-Accumulo di glicogeno e grasso nelle cellule a denotare che i mitocondri non funzionano bene e la produzione di energia è compromessa.
3-Anormalità dell’asse ipotalamo-ipofisi-surrene.
4-Aumento nel cervello di glutammato, omocisteina e interleukina-8.
5-Aumento delle citochine infiammatorie circolanti a segnalare uno stato di infiammazione cronica.
6-Frequente disbiosi intestinale con aumento della permeabilità intestinale, ovvero un intestino colabrodo che fa passare di tutto.
8-Carenza di Vitamina D.
9-Bassi livelli di triptofano precursore di serotonina e melatonina la cui carenza determina ansia.
10-Stress ossidativo e mancanza di alcuni nutrienti quali magnesio, zinco, Vitamina B12 etc etc…


Queste anomalie possono spiegare in parte i sintomi di questa malattia e indicare una possibile strada per guarire.

Il medico tradizionalmente interviene sui diversi sintomi finendo col prescrivere una moltitudine di farmaci anti-infiammatori, mio-rilassanti, anti-depressivi e benzodiazepine ma nessuno di questi va ad agire sulle cause pur avendo importanti effetti indesiderati.

 

Secondo le più recenti acquisizioni, il trattamento della fibromialgia non può basarsi esclusivamente su terapie farmacologiche ma occorre un approccio multidisciplinare che tenga conto anche di interventi riabilitativi e/o metabolico nutrizionali.A tal riguardo, un notevole passo avanti è stato fatto grazie alla collaborazione tra massoterapia, nutrizione ed omeopatia. In primis lo sviluppo da una nuova tecnica massoterapica;“drenaggio miofasciale profondo” ideata e perfezionata dal prof.Egidi, massoterapista e docente accreditato presso ODM International (Ordine Internazionale dei Massaggiatori).

 

Questa innovativa tecnica massoterapica, mira a ripristinare non solo una corretta funzionalità muscolare ed un equilibrio vertebrale (importante e fondamentale nelle prime tre vertebre), ma sopratutto va a stimolare il microcircolo dei tessuti piu profondi li dove si accumula il liquido sinoviale classico di questa patologia.

Andando a scollare i tessuti piu superficiali da quelli più profondi si avrà non solo la possibilità di drenare meglio i tessuti ma anche di canalizzare meglio il flusso sanguineo ed ossigenare i muscoli ormai poco trofici e quindi mal nutriti e doloranti.

 

Come integrazione a questa tecnica, un integratore di nuova generazione studiato e testato dal dott.Dioguardi;

 

 

  Un integratore di aminoacidi e minerali, con formulazione unica nel suo genere, molto utile per il paziente fibromialgico data la specificità dei componenti:
* gli aminoacidi che promuovono la sintesi di nuovi mitocondri, hanno un’azione antiossidante e antinfiammatoria (citochine e interleuchine).
* il triptofano è un precursore della serotonina che influenza favorevolmente l’umore e riduce gli stati d’ansia.
* i sali di Calcio, Magnesio e Zinco favoriscono la normale contrattilità dei muscoli.

 

Inoltre questa formulazione unica al mondo è importante anche perché:

 

1)Ridotta quantità di Leucina in quanto altre formulazioni possono determinare un innalzamento dell'insulino resistenza ed aftosi del cavo orale.
2)Cinque volte maggiore il contenuto di Istidina,aminoacido essenziale deputato alla stimolazione delle sintesi proteiche e muscolari e plasmatiche come mioglobina ed emoglobina.
3)Cinque volte aumentato il contenuto di Triptofano aminoacido implicato nella stimolazione dell'albumina e precursore della serotonina.
4)Questa formulazione contiene due aminoacidi non essenziali che sono la Serina e laN-Aceticisteina che accoppiati stimolano la produzione del più potente antiossidante,il glutatione.
5)Assenza di Glutine-Aspartame-Acesulfame K-Fosfati-Nichel.
6)Sia le polveri che le compresse sono micronizzate,ciò significa che il principio attivo viene suddiviso non in scaglie,come avviene nella maggior parte delle preparazioni farmaceutiche)ma in nano molecole in modo che ci sia una migliore biodisponibilta e dispersione del prodotto.
7)Certificazione che le materie prime siano di primissima qualità.

 

Inoltre non dimentichiamoci che purtroppo diverse volte, la diagnosi di fibromialgia, non è assolutamente esatta, ma nasce da diagnosi affrettate causate da deficit informativi su questa patologia. Da qui un eplosione di casi di pazienti fibromialgici diagnosticati, quando invece il più delle volte solamente colpiti da patologie non cosi gravi ma solamente molto somili nella simantologia.

 

Ecco che qui entra in campo un altro grande esperto e collaboratore di questo nuovo protocollo il Dott. Massimo Luzi, terapista del dolore

Ha iniziato ad occuparsi di Medicina del Dolore dal 1981 con attivita’ clinica ambulatoriale progressivamente estesa a anche alle cure palliative ed alla chirurgia mininvasiva del dolore,nonche esperto in ozonoterapia,terapia neurale ed omotossicologia.

Il dolore muscolare è conseguenza dello stress ossidativo e dello stato infiammatorio e assolutamete anche causato da un intestino disbiotico;

 

I pazienti con Fibromialgia,o comunque con patologie che possono essere associate alla fibromialgia come LES, artrosi psioriatica, o sindrome da dolore miofasciale, oltre al dolore muscolare e alla stanchezza, hanno disturbi intestinali (43%), con associata disbiosi intestinale e intolleranze alimentari a glutine, lieviti e lattosio. E' un aspetto che va conosciuto e curato. Se l'intestino, noto come secondo cervello, funzione bene, anche il nostro umore ne guadagna.

 

In aiuto a tutto cio ecco il pezioso contributo della Dott.ssa Patrizia De Gennaro esperta in omeopatia classica ed omotossicologia, che nei casi più difficili di dolori pseudo fibromialgici è stata sempre in grado, grazie alla sua esperienza ,di dare un contributo fondamentale e risolutivo e sopratutto naturale e non farmacologico.

 

 

Ancora tanti sono i passi da fare, ma questa collaborazione  è un importante mattoncino nella costruzione di un nuovo protocollo non farmacologico e completamente naturale che per il momento possiamo dire sia il primo ed unico in Europa.

 

 

Gianluca Egidi ODM International

https://www.facebook.com/odminternationalgianlucaegidi/?fb_dtsg_ag=AdxrUgMPKmYkANFf6KGw_vq-kleHY2MC-tBn06ZCoGqopw%3AAdwx2vso3D4axi3MWOtIRs8eqZQkcM-nUkuN1Ei-VC267A

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags:

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Follow Us