smartphone and cervical

smartphone and cervical

Too many smartphones and tablets: the "tablet neck" is now an epidemic

The compulsive use of portable screens causes stiffness in the neck and neck pain radiating to the arms to numb them. Women and young people most at risk

If you do a desk job and spend a lot of time in front of a computer or TV, your posture is probably not perfect. We spend too much time sitting, on average it has been calculated that we stay seated for at least 8/10 hours a day! We spend more and more time staring at a screen whether it is a TV, a smartphone, a tablet or a PC. While we work, we write messages, we surf the internet, we watch videos or we play online most likely we do it while sitting. To this must be added the time we spend sitting in the car or on public transport to go to the office and go home.

Once upon a time there was the washerwoman's knee, the tennis elbow, the swimmer's shoulder. The former died out with the advent of washing machines, the others still hold out. But one has to bet that they will be outclassed by a disorder that is starting to be more and more frequent, the rampant tablet neck: a "disease" that is now spreading, according to a study published in the Journal of Pshysical Therapy Science between young people and women. The survey was conducted on students, teachers and employees of the University of Las Vegas to understand how common neck pain from reckless use of screens is, as well as to define their main risk factors; The results show, first of all, that more than half of those who regularly use the tablet admit to suffering from neck and shoulder pain, in 15 percent of cases so intense that even sleep is compromised.

«People with ailments caused by the tablet but also by the excessive use of the smartphone are on the increase: these devices are used longer and longer and have become indispensable for work and leisure, so we can talk about a real" epidemic ". Young people seem to be more affected, perhaps due to the more intense and prolonged use compared to other generations; women also seem more at risk, due to a shorter stature and less muscle tone than men ». According to data collected by US researchers, the probability of discomfort is in fact about double in the female sex and Szu-Ping Lee, coordinator of the survey, observes: "Women have shorter arms and narrower shoulders: this can lead them to assume more easily “extreme” positions when using the tablet. And it is precisely these, even more than the hours spent in front of the screen, that cause the annoyances ».

Head bent harmful to the neck

The worst postures are those that force you to look down or "lie down" on your tablet: according to what Lee found, the risk of neck and shoulder pain doubles, for example, when sitting without adequate back support. A classic, lying on the ground with legs crossed with the head bowed on the tablet: a mode of use that seems to appeal especially to the girls, who are on the floor with the tablet in their hands in 77 percent of cases against 23 percent of males (which helps explain the higher incidence of female trouble, according to the American researcher). The probability of experiencing annoyances also increases when you hold the tablet on your lap or if you put it flat on the table. «In all these situations the cervical spine bends forward and goes into hyper-flexion, the most deleterious position for the neck - Sessa points out --— The same happens with the mobile phone, when we are standing and we keep it at the level of the pelvis: enough strolling on the streets or in city parks to see many young people who even in this position stay in this position ».

Symptoms

Neck bent forward, gaze fixed on the screen: this is the way to pave the way for pain from tablets or smartphones because the more you bend, the more stress on the cervical spine increases. To the point that leaning 45 degrees forward it is as if we were carrying a load of over twenty kilos on the neck, according to estimates by the New York Spine Surgery and Rehabilitation Medicine Center. Typical tablet neck symptoms? The stiffness in the neck and pain in the cervical area, which can radiate to the arms and numb them.

The Upper and Lower Crossed Syndromes are characterized by precise muscle imbalances that involve the upper and lower body muscles due to the principle of mutual inhibition. This physiological process means that when a muscle contracts, its antagonist is inhibited to allow movement. For example, in the case of the elbow, when the flexors (biceps) contract, the extensors are inhibited (triceps).

This syndrome causes changes in posture that have now become very common: head and neck forward, closed and elevated shoulders and increased dorsal kyphosis (small hump). Most important are the dysfunctions and symptoms that these postural changes produce:

Headache

Neck and shoulder pain

Spine problems

Routine massage therapy evaluates and corrects problems related to posture such as dysfunction of the atlanto-occipital junction, the articular facets of the cervical vertebrae, impingment under acromial and inflammation of the tendon of the supraspinatus.

The massage therapist can help you get a correct posture and prevent back pain, neck pain and muscle problems. Correct posture allows your body to use less energy to perform daily activities. It also helps prevent joint wear and arthritis, and increases flexibility and stress tolerance of the spine. More importantly, good posture helps you look more beautiful and feel better.

smartphone e cervicale

Troppi smartphone e tablet: il «collo da tablet» è ormai un’epidemia L’uso compulsivo degli schermi portatili provoca rigidità a livello della nuca e dolore cervicale irradiato alla braccia fino a intorpidirle. Donne e giovani più a rischio

Se svolgi un lavoro da scrivania e passi molto tempo davanti ad un computer o alla TV probabilmente la tua postura non è perfetta. Passiamo troppo tempo seduti, in media è stato calcolato che rimaniamo seduti per almeno 8/10 ore al giorno! Passiamo sempre più tempo fissando uno schermo sia esso una TV, uno smartphone, un tablet o un PC. Mentre lavoriamo, scriviamo messaggi, navighiamo su internet, guardiamo video o giochiamo online molto probabilmente lo facciamo stando seduti. A questo va aggiunto il tempo che passiamo seduti in macchina o sui mezzi pubblici per andare in ufficio e tornare a casa.

Un tempo c’erano il ginocchio della lavandaia, il gomito del tennista, la spalla del nuotatore. Il primo si è estinto con l’avvento delle lavatrici, gli altri resistono tuttora. Ma c’è da scommettere che saranno surclassati da un disturbo che si sta avviando a essere sempre più frequente, il dilagante collo da tablet: una «malattia» che adesso, secondo uno studio pubblicato sul Journal of Pshysical Therapy Science, si sta diffondendo soprattutto fra i giovani e le donne. L’indagine è stata condotta su studenti, docenti e dipendenti dell’università di Las Vegas per capire quanto sia comune il dolore al collo da uso sconsiderato di schermi, oltre che per definirne i fattori di rischio principali; i risultati mostrano innanzitutto che oltre la metà di chi usa abitualmente il tablet ammette di soffrire di dolori a collo e spalle, nel 15 per cento dei casi talmente intensi da compromettere perfino il sonno.

«Le persone con disturbi causati dal tablet ma anche dall’uso eccessivo dello smartphone sono in aumento: questi dispositivi vengono impiegati sempre più a lungo e sono diventati indispensabili per il lavoro e lo svago, così si può parlare di una vera e propria “epidemia”. I giovani pare siano più colpiti, forse per l’utilizzo più intenso e prolungato rispetto alle altre generazioni; sembrano più a rischio anche le donne, a causa di una minore statura e di un minor tono muscolare rispetto agli uomini». Stando ai dati raccolti dai ricercatori statunitensi la probabilità di fastidi è infatti circa doppia nel sesso femminile e Szu-Ping Lee, coordinatore dell’indagine, osserva: «Le donne hanno braccia più corte e spalle più strette: questo può portarle ad assumere più facilmente posizioni “estreme” durante l’uso del tablet. E sono proprio queste, più ancora delle ore passate di fronte allo schermo, a provocare i fastidi».

Testa china deleteria per il collo

Le posture peggiori sono quelle che costringono a guardare in basso o a “sdraiarsi” sul tablet: secondo quanto rilevato da Lee il rischio di dolori a collo e spalle raddoppia, per esempio, quando si sta seduti senza un supporto adeguato alla schiena. Un classico, starsene per terra a gambe incrociate con la testa china sul tablet: una modalità d’uso che pare piaccia soprattutto alle ragazze, che stanno sul pavimento con il tablet in mano nel 77 per cento dei casi contro il 23 per cento dei maschi (il che contribuisce a spiegare la maggiore incidenza di guai al femminile, secondo il ricercatore statunitense). La probabilità di andare incontro a fastidi cresce anche quando si tiene il tablet in grembo oppure se lo si mette piatto sul tavolo. «In tutte queste situazioni la colonna cervicale si china in avanti e va in iper-flessione, la posizione più deleteria per il collo — precisa Sessa –— Lo stesso succede col cellulare, quando siamo in piedi e lo teniamo a livello del bacino: basta passeggiare per strada o nei parchi cittadini per vedere tanti ragazzi che perfino mentre camminano stanno in questa posizione».

I sintomi

Collo piegato in avanti, sguardo fisso sullo schermo: è così che si spiana la strada al dolore da tablet o da smartphone perché più ci si china, più aumenta lo stress sulla colonna cervicale. Al punto che inclinandosi di 45 gradi in avanti è come se portassimo un carico di oltre venti chili sul collo, secondo le stime del New York Spine Surgery and Rehabilitation Medicine Center. I sintomi tipici del collo da tablet? La rigidità a livello della nuca e il dolore nella zona cervicale, che può irradiarsi alle braccia fino a intorpidirle.

Le Upper and Lower Crossed Syndromes sono caratterizzate da squilibri muscolari ben precisi che coinvolgono i muscoli della parte superiore e quella inferiore del corpo dovuti al principio della reciproca inibizione. Questo processo fisiologico fa si che quando un muscolo si contrae il suo antagonista viene inibito per permettere il movimento. Ad esempio nel caso del gomito quando si contraggono i flessori (bicipite) gli estensori vengono inibiti (tricipiti).

Questa sindrome causa cambiamenti nella postura che ormai sono diventati molto comuni: testa e collo in avanti, spalle chiuse ed elevate e aumento della cifosi dorsale (piccola gobba). Più importanti sono le disfunzioni e sintomi che questi cambiamenti posturali producono:

Mal di testa Dolore al collo e alle spalle Problemi alla colonna vertebrale La Massoterapia di routine valuta e corregge le problematiche legate alla postura quali disfunzioni alla giunzione atlanto-occipitale, alle faccette articolari delle vertebre cervicali, impingment sotto acromiale e infiammazione del tendine del sopraspinato.

Il Massoterapista può aiutarti ad ottenere una postura corretta e prevenire mal di schiena, dolore al collo e problematiche muscolari. Una corretta postura permette al tuo corpo di utilizzare meno energia per svolgere le attività quotidiane. Aiuta inoltre a prevenire usura delle articolazioni e artriti, e aumenta la flessibilità e la tolleranza allo stress della colonna vertebrale. Ancora più importante una buona postura ti aiuta ad apparire più bello e sentirti meglio.

Tags:

Recent Posts

Featured Posts

Archive

Search By Tags

Follow Us

  • Facebook Basic Square
ODM International

ODM

Fermo Posta Lugano 1

6900 Lugano (TI)

Switzerland

  • Facebook