Please reload

Recent Posts

pagine professionali ODM International su Facebook: contatti del mese

October 8, 2017

1/2
Please reload

Featured Posts

🇮🇹 Mal di testa e disturbi del sonno

Mal di testa e disturbi del sonno:

 

Il mal di testa è legato a doppio filo con i disturbi del sonno, in particolare se si presenta al risveglio. I disturbi del sonno sono quindi un problema molto comune in Italia, in particolar modo fra le persone in piena attività lavorativa. Chi non gode di un sonno ristoratore è più esposto alla cefalea, sia quella a grappolo che quella tensiva, con un peggioramento generale della qualità della vita.

 

Ci sono diverse cefalee che possono presentarsi:

La cefalea ipnica è tipica dell’anziano, e può durare fino a 4 ore, con un risveglio tipico della fase REM che può interrompere il sonno.
La cefalea a grappolo può causare risvegli notturni con nausee e sensazione di vomito. Può volerci fino a qualche ora perché il disturbo passi.


L’emicrania notturna si accompagna a vomito e nausea, con sensazione di non aver riposato a sufficienza. L’emicrania notturna, che si verifica fra le 4 e le 9, causa dolori molto forti che si tramutano anche in disturbi come fotofobia e fonofobia.
Apnee ostruttive del sonno: causano cattiva respirazione, con problemi quindi di poca ossigenazione del cervello, risvegli frequenti con dolori di tipo tensivo a naso e tempie.
Disturbi del sonno: possono essere dovuti ad esempio al jet lag e causano molti problemi come insonnia, mal di testa, nausea e sensazione di malessere generale.


Disturbi del sonno legati a lavoro notturno: chi lavora di notte, può spesso trovarsi ad avere disturbi del sonno legati ai turni ed al riposo frammentato;
Sindrome delle gambe senza riposo: a causa della diminuzione dei livelli di dopamina nel sangue, chi ne soffre deve muovere le gambe, interrompendo così spesso il riposo.
Bruxismo: bisogno impellente di digrignare i denti, che può causare problemi di dolorabilità del cavo orale, tensione al collo e alle tempie.


Quali sono rimedi per il mal di testa da sonno?
Stile di vita: uno stile di vita sano, con ritmi fissati e sport che possa distendere la mente, può aiutare a diminuire la frequenza e l’intensità degli attacchi da sonno. Essi infatti attecchiscono maggiormente su chi è stressato e soffre di disturbi di ansia ed attacchi di stress. Lo stress è infatti uno dei fattori che possono peggiorare maggiormente i disturbi del sonno. Anche posizioni o cuscini scomodi, troppo alti o troppo bassi, possono causare peggioramento degli attacchi di mal di testa e i disturbi del sonno, in generale.

Oltre al riposo e all’alimentazione, si possono utilizzare tutte le tecniche dolci per il rilassamento, come ad esempio massaggio shiatsu e altre tipologie di massaggio (riflessologia plantare, training autogeno, respirazione, tecniche di rilassamento). Anche il semplice dormire di più, in vacanza o nel week end, può aiutare molto a ridurre lo stress ed a rilassare la mente.

 

Evitare inoltre le sostanze eccitanti, come caffè, alcool e the, può essere di aiuto per le problematiche legate al mal di testa e all’insonnia. E’ molto importante evitare inoltre di fare attività che possono dare disturbi, ad esempio stare al cellulare o al pc, leggere o studiare, può aumentare la concentrazione ed allontanare il sonno. In alternativa, se proprio non sai come risolvere questo problema che ti tormenta e le tue notti sono diventate un incubo, puoi rivolgerti ai nostri esperti, per una guida rivoluzionaria.

 

 

 

 

Tags:

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Follow Us

Please reload

Search By Tags