Please reload

Recent Posts

pagine professionali ODM International su Facebook: contatti del mese

October 8, 2017

1/2
Please reload

Featured Posts

🇮🇹 Qual è la relazione fra mal di testa e cervicale?

 

 

La cervicale è l’insieme dei muscoli che sostengono la testa. Da questi muscoli dipende tutto l’equilibrio del corpo e quindi l’infiammazione può causare dolore, fastidio e malessere. I dolori alla cervicale possono essere di natura traumatica (incidente, caduta) o legati alla posizione assunta durante le attività quotidiane.

 

Già consultare smartphone o tablet, mantenendo il collo in angolazione di 15°-20°, porta un peso sulle vertebre cervicali che passa dai normali 5 kg a circa 45 kg di forza esercitata. A lungo andare questo può causare dolori, posizioni scorrette e diversi problemi ad equilibrio e postura. La cervicalgia può anche essere dovuta a problemi di malocclusione dentale, all’infiammazione del trigemino che porta ad una generale dolorabilità di tutto il collo. Oltre al collo, questo dolore può interessare la testa, dando origine ad una cefalea muscolo-tensiva che interessa tempie, testa e collo.

E’ da evidenziare oltretutto un fattore genetico: l’essere predisposti ad ernia discale e problemi alla colonna può rendere maggiormente esposti a queste patologie, così come uno stile di vita troppo sedentario.

 

Non dimentichiamoci poi della postura! Tutti coloro che tendono ad avere una postura scorretta, che non rispetta la naturale curva fisiologica della colonna vertebrale, avranno maggiori problemi legati a mal di testa e cervicalgia. Vediamo più in dettaglio quali sono i sintomi.

Sintomi dei problemi alla cervicale
Il mal di testa da cervicale può essere accompagnato da una generale rigidità delle vertebre e del collo, che peggiora la situazione generale dando dolore all’atto di piegare la testa. Nei casi peggiori il mal di testa, localizzato lateralmente, è talmente intenso da impedire le attività quotidiane.

 

La cefalea in questo caso si classifica come muscolo tensiva, ovvero dà senso di costrizione al cranio, generale dolorabilità e rigidità nucale. Nei casi più gravi questo dolore è accompagnato da nausea, vomito e disturbi legati alla fotosensibilità (incapacità di stare vicino ad una fonte di luce e fastidio agli occhi). In qualche caso, più raro, la cervicalgia può trasformarsi in emicrania: questo sembrerebbe essere maggiormente legato alla stimolazione dei nervi del collo, che quindi dà dolore forte su un solo lato della testa.

Quali sono i metodi per alleviare i dolori alla cervicale?
Un’accurata diagnosi è il primo passo per cercare di alleviare i fastidiosi sintomi legati a questo disturbo. Prima però di abusare di antinfiammatori ed antidolorifici, con il rischio che a lungo andare non facciano più effetto, bisogna cercare di migliorare il proprio stile di vita.

 

Vediamo quali sono i “trucchi” più efficaci:

Andare a dormire sempre alla stessa ora e cercare di riposare regolarmente;
Condurre uno stile di vita sano, sia a livello di dieta che di riposo;
Praticare regolare attività fisica: tiene lontana l’ipertensione ed i disturbi posturali;
Rilassarsi, allo scopo di sgravare la muscolatura dal carico tensivo della giornata. Appena arrivati a casa, fare qualche esercizio di stretching e un bagno caldo.
Cercare di alleviare le tensioni generate dal carico di preoccupazioni e di fatiche quotidiane: involontariamente, infatti, si tendono a contrarre i muscoli cervicali;
Contattare un buon osteopata ed un buon fisioterapista, che possano aiutare ad individuare le strategie più adatte per combattere i dolori cervicali;
Diagnosticare il disturbo, controllando principalmente con una risonanza magnetica ed una TAC lo stato di infiammazione delle vertebre cervicali e l’eventuale presenza di ernie discali, che nei casi più severi vanno adeguatamente trattate.


Esercizi di mobilità
Per contrastare l’irrigidimento del collo dovuto all’immobilità quotidiana e allo stare troppo tempo seduti e davanti al PC, si possono fare diversi esercizi.

Rotazione e circonduzione completa del collo, per allenare tutti i muscoli;
Tirare la testa da un lato e dall’altro, come a volerla allontanare dal collo, delicatamente, in modo da allungare i muscoli cervicali;
Portare la testa avanti e indietro, con un movimento delicato, per allenare i muscoli.
Una maggiore mobilità del collo può aiutare a migliorare e ammorbidire la postura. Cercare sempre, inoltre, di tenere la testa dritta e utilizzare una sedia che dia sostegno al collo e alle spalle, in modo da non piegarle durante il lavoro o lo studio.

Mal di testa cervicale e rimedi naturali
La riflessologia può aiutare, tramite la manipolazione di alcuni punti specifici della pianta del piede, a sconfiggere definitivamente questo noiosissimo e fastidiosissimo disturbo. E’ così possibile vivere meglio ed avere minori problemi di nausea, labirintite e dolore. Un altro rimedio è invece la chiropratica, per cui bisogna affidarsi solo a professionisti esperti, in quanto è un’operazione estremamente delicata. Infine, anche il massaggio e la massoterapia possono aiutare ad ammorbidire le tensioni e a cercare di minimizzare il senso di rigidità e dolore caratteristico della cervicalgia. Questo potrebbe aiutare a rilassarsi ed a condure uno stile di vita più rilassato e sano.

 

Per info o per fissare un appuntamento contattateci al 3491847174 / 0852059185

https://www.facebook.com/odminternationalgianlucaegidi/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags:

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Follow Us